Le “esibizioniste del pancione”

servizio fotografico di gravidanza in studio

La fotografia di gravidanza è stata sdoganata ufficialmente da Demi Moore nel 1991. Prima di allora nessuna si era mai sognata di farsi fotografare con il pancione, anzi la donna incinta tendeva quasi a nascondere il suo stato ed a fare pochissima vita sociale. Ma dopo le foto scattate a Demi Moore dalla fotografa Annie Leibovitz tutto è cambiato. Quella copertina di Vanity Fair America fece molto discutere, chi c’era allora la ricorda ancora. Demi Moore completamente nuda con la pelle ambrata ed un pancione tondo sostenuto con orgoglio da una mano mentre l’altra copre il seno.Un viso sereno, maturo e bellissimo ritratto con eleganza e gusto. Eppure le polemiche furono tantissime ed alcune si trascinano fino ai giorni nostri.

Sono passati più di 20 anni e, per fortuna, le copertine di quel tipo sono state tantissime. Molte donne hanno cominciato a rivolgersi ad un fotografo professionista per ottenere risultati simili a quelli delle dive ritratte dai fotografi più famosi ed in voga nei vari periodi storici.
Ma i pregiudizi sono duri a morire e tante persone non capiscono ancora cos’è che spinge una donna che sta per avere un figlio a farsi fotografare con il pancione in bella mostra.
Cosa vogliono, quindi le donne, future madri, che decidono di fare questa scelta così impopolare?

“Le donne vogliono solo fermare quello sguardo luminoso e colmo di felicità che ritrovano nello specchio; ricordare quanto sia cambiato il loro viso per far spazio ai lineamenti addolciti che daranno il benvenuto alla piccola creatura che presto li fisserà a lungo con stupore; rivedere quanto sia bello il loro corpo morbido e pieno di curve che raccontano il piccolo ospite amato.
Vogliono raccontare l’amore che le lega al futuro papà, la felicità e l’intimità condivisa di momenti che davvero uniscono due persone per sempre nella vita.”
Condividere queste immagini con i loro amici, i parenti e le persone che le conoscono equivale a raccontare la propria felicità, la speranza, la paura e tutte le altre mille emozioni che si alternano e travolgono tutte le donne incinte.
Ascoltare ed accogliere questi stati d’animo, per noi, è doveroso: la società intera ha il dovere di farlo con tutti i mezzi che oggi si hanno a disposizione.
Il sostegno morale e l’affetto per chi accoglie con gioia, amore e speranza un figlio, che dona qualcosa di inestimabile all’umanità, è un dovere, ma dovrebbe essere anche un piacere per tutti noi.
Cederle il posto sull’autobus o aiutarle con i sacchetti della spesa è doveroso per tutti noi ma anche mettere un commento carino sotto la foto del pancione mostrato sui social network può aiutarle a superare questo delicatissimo momento di passaggio da mamma a donna
Ogni complimento, ogni piccolo o grande aiuto, ogni sorriso che doniamo danno loro una carica di energia che le aiuta a superare i momenti di sconforto, paura e preoccupazione che gli ormoni impazziti sanno rendere davvero difficili da sopportare.
“Mostrare non è esibire; il nudo può essere volgare o bello e tenero; e una donna in dolce attesa con il pancione scoperto non vuole scandalizzare nè provocare nessuno, vuole solo condividere un momento unico, di massima felicità, di meraviglia e di stupore.”
Le fotografie di mamme con il pancione sono così colme d’amore e di bellezza che guardarle equivale a fare un pieno di speranza
Quindi guardatele con affetto e assenza di pregiudizi perché raccontano la bellezza della maternità, e cercate in voi la consapevolezza che una volta anche voi eravate rannicchiati nel ventre di una donna che vi amava, ma la cui espressione radiosa è andata, purtroppo, persa nel tempo.
E se anche tu vuoi condividere con chi ami di più questo momento così intenso contattami subito al numero 338 8095 217 (anche Telegram e WhatsApp) e fissa un appuntamento prima del settimo mese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.